Skip to content
Search
Cart
0 items

Blog Di Minnelea

Sapore olio extravergine di oliva: tutto ciò che c'è da sapere

by Carmine Rizzo 14 Mar 2023

L'olio extravergine di oliva (EVO) è un prodotto alimentare molto apprezzato e conosciuto in tutto il mondo per le sue caratteristiche inconfondibili. Varia in base a diversi fattori, tra cui la varietà delle olive, il processo di estrazione e le condizioni di conservazione. In questo articolo, esploreremo le diverse sfumature del sapore e le sue caratteristiche uniche.

 Le varietà delle olive e il sapore dell'olio evo

Le varietà di olive utilizzate per produrre l'olio evo influenzano notevolmente il suo sapore. Ogni olio ottenuto da una specifica varietà di oliva avrà un sapore più sfaccettato, con note amare, piccanti o dolci, a seconda della tipologia di oliva utilizzata.

 Il processo di estrazione a freddo e il sapore

Il metodo di estrazione è fondamentale per determinarne il sapore. L'estrazione a freddo è un processo che permette di conservare al meglio gli aromi e i sapori dell'olio. Quando l'olio viene estratto a freddo, il risultato è un prodotto con un sapore meno intenso ma equilibrato, in cui prevalgono sentori di amaro e piccante.

 Il giusto compromesso tra amaro e piccante

Un buon olio evo deve presentare un equilibrio tra le diverse sensazioni gustative, come l'amaro e il piccante. Trovare il giusto compromesso tra questi sapori consente di ottenere un olio profumato ed equilibrato, che si distingue dagli oli di scarsa qualità.

La maturazione delle olive e il sapore 

Il grado di maturazione al momento della raccolta influisce sul sapore . Olive poco mature daranno un olio dal sapore più amaro e piccante, mentre olive più mature produrranno un olio dal sapore più delicato e tendente al dolce. È importante considerare che un olio non sicuro può derivare dalla presenza di olive in decomposizione o olive lasciate riposare a lungo prima della lavorazione.

La qualità dell'olio extravergine di oliva e il suo sapore

Saper riconoscere la qualità di un olio evo è fondamentale per apprezzarne il sapore. Un vero extravergine deve avere un sapore equilibrato, in cui amaro e piccante si fondono armoniosamente con gli altri sapori e gli aromi del prodotto. Inoltre, un olio di alta qualità contiene il 100% di olio evo, senza miscele di oli di oliva vergine o extravergine di scarsa qualità.

I fruttati nell'olio evo

Il fruttato è un attributo importante del sapore . Si riferisce al sapore fresco e aromatico delle olive verdi o mature che caratterizza un buon olio EVO. Il fruttato può essere più o meno intenso a seconda delle varietà di olive (cultivar) utilizzate, del luogo di produzione e delle condizioni di raccolta e lavorazione delle olive.

La certificazione e la denominazione di origine dell'olio extravergine di oliva

La certificazione e la denominazione di origine sono elementi fondamentali per garantire la qualità e l'autenticità. Essi attestano che l'olio rispetta determinati standard di produzione, come l'estrazione a freddo, e proviene da una specifica area geografica, il che influisce sul sapore e le caratteristiche organolettiche dell'olio. Un olio con denominazione di origine protetta (DOP) o indicazione geografica protetta (IGP) è sinonimo di qualità e garanzia per il consumatore.

 L'importanza della raccolta

La raccolta è un momento cruciale nella produzione . Le olive raccolte al momento giusto, quando sono verdi o appena iniziano a maturare, contribuiscono a ottenere un olio dal sapore equilibrato e ricco di aromi e sapori. Un'attenzione particolare va posta alla raccolta manuale delle olive, che permette di preservarne al meglio le qualità organolettiche e di evitare danni ai frutti.

 Benefici per la salute

Ricco di sostanze benefiche per la salute, come gli antiossidanti e i polifenoli. Questi composti proteggono l'organismo dai radicali liberi e prevengono l'insorgenza di malattie cardiovascolari, diabete e alcuni tipi di cancro. Inoltre, l'olio evo è una fonte importante di grassi monoinsaturi, che contribuiscono a mantenere il colesterolo "buono" (HDL) alto e a ridurre il colesterolo "cattivo" (LDL).

Come scegliere un buon olio evo

E' importante prestare attenzione a diversi fattori. Innanzitutto, è fondamentale verificare la presenza di una certificazione o denominazione di origine, che garantisce la qualità e l'autenticità dell'olio. Inoltre, è utile assaggiare l'olio per valutarne il sapore e l'equilibrio tra amaro, piccante e fruttato. Infine, si consiglia di preferire un olio ottenuto da olive raccolte manualmente e lavorate entro poche ore dalla raccolta, per assicurarsi di gustare un prodotto fresco e ricco di sapori.

L'estrazione a freddo nell'olio evo

L'estrazione a freddo è un metodo di produzione  che garantisce un prodotto di alta qualità e dal sapore inconfondibile. Significa che l'olio viene estratto attraverso processi meccanici a una temperatura non superiore ai 27°C, preservando al meglio le caratteristiche organolettiche e limitando l'ossidazione. Questo processo garantisce un olio dal sapore equilibrato, meno intenso ma ricco di aromi e sapori.

La produzione del olio di oliva

La produzione richiede un'accurata selezione delle olive, una raccolta tempestiva e un processo di estrazione che preservi le caratteristiche organolettiche del frutto. Un litro può richiedere fino a 7 kg di olive. Il processo di estrazione si basa sulla frangitura delle olive, la separazione della polpa e la centrifugazione per ottenere l'olio puro. La qualità dell'olio dipende dalla tipologia di lavorazione e dalle condizioni di conservazione.

 L'equilibrio del sapore olio extravergine di oliva

Si contraddistingue per il giusto equilibrio tra le diverse sensazioni gustative che lo caratterizzano. La presenza di amaro e piccante, tipici di un olio ricco di polifenoli, si unisce al fruttato delle olive, creando un'armonia di sapori che rende l'olio piacevole al palato. Un olio equilibrato è sinonimo di un prodotto di alta qualità e di un vero extravergine.

Il mercato dell'olio extra vergine

Il mercato  è diventato sempre più sofisticato negli ultimi anni, con una crescente attenzione alla qualità del prodotto e alle sue origini. I consumatori sono sempre più esigenti e informati, alla ricerca di oli con caratteristiche organolettiche uniche e gusti inconfondibili. Le aziende produttrici hanno risposto a questa domanda offrendo una vasta gamma di oli extravergine di oliva, ognuno con le proprie peculiarità legate alla varietà di olive, al luogo di produzione e ai metodi di estrazione.

L'olio extravergine di oliva al 100%

Contiene esclusivamente olio ottenuto da olive e non è miscelato con altri tipi di oli, come l'olio di semi. Questo garantisce un prodotto di alta qualità e dal sapore autentico, che rispecchia le caratteristiche delle olive utilizzate e i metodi di produzione. Scegliere un olio al 100% è un modo per assicurarsi di consumare un prodotto genuino e ricco di benefici per la salute.

Conservazione e durata 

La conservazione è un aspetto importante per mantenere le sue caratteristiche organolettiche nel tempo. È fondamentale conservarlo in un luogo fresco e al riparo dalla luce, in una bottiglia di vetro scuro o in una latta. Inoltre, è preferibile consumare l'olio entro 12-18 mesi dalla data di apertura per assicurarsi di gustare un prodotto ancora fresco e ricco di sapori.

L'importanza dei polifenoli nell'olio extravergine di oliva

I polifenoli sono composti antiossidanti presenti nell'olio evo che contribuiscono a conferirgli un sapore amaro e piccante. Essi svolgono un ruolo importante nella protezione dell'organismo dai radicali liberi e nella prevenzione di alcune malattie. Un olio ricco di polifenoli è sinonimo di un prodotto di alta qualità e dal sapore caratteristico.

La degustazione del extra vergine di oliva

Per apprezzare appieno il sapore , è importante assaggiarlo correttamente. Si consiglia di assaggiare l'olio a temperatura ambiente, versandone una piccola quantità in un bicchiere e osservandone colore, aroma e consistenza. In seguito, si può assaporare l'olio direttamente dal bicchiere o utilizzandolo come condimento per piatti semplici, come pane o insalate.

 L'abbinamento dell'olio extravergine di oliva con altri alimenti

Può essere abbinato con una vasta gamma di alimenti, esaltandone il sapore e arricchendo il profilo gustativo dei piatti. Alcuni abbinamenti classici includono l'olio evocon pane, insalate, pesce, carne e verdure. Tuttavia, è importante sperimentare e trovare gli abbinamenti che meglio si adattano al proprio gusto personale e alle caratteristiche dell'olio scelto.

 

Il sapore  è un elemento chiave che ne determina la qualità e il valore. Conoscere le varietà delle olive, il processo di estrazione e le caratteristiche organolettiche dell'olio è fondamentale per apprezzarne il sapore e scegliere un prodotto di alta qualità. Ricordatevi di conservare correttamente l'olio e di assaggiarlo nel modo giusto per godere appieno delle sue proprietà gustative e salutari.

930 x 520px

SPRING SUMMER LOOKBOOK

Sample Block Quote

Praesent vestibulum congue tellus at fringilla. Curabitur vitae semper sem, eu convallis est. Cras felis nunc commodo eu convallis vitae interdum non nisl. Maecenas ac est sit amet augue pharetra convallis.

Sample Paragraph Text

Praesent vestibulum congue tellus at fringilla. Curabitur vitae semper sem, eu convallis est. Cras felis nunc commodo eu convallis vitae interdum non nisl. Maecenas ac est sit amet augue pharetra convallis nec danos dui. Cras suscipit quam et turpis eleifend vitae malesuada magna congue. Damus id ullamcorper neque. Sed vitae mi a mi pretium aliquet ac sed elitos. Pellentesque nulla eros accumsan quis justo at tincidunt lobortis deli denimes, suspendisse vestibulum lectus in lectus volutpate.
Prev Post
Next Post

Thanks for subscribing!

This email has been registered!

Shop the look

Choose Options

Edit Option
this is just a warning
Login